Manifesto

Sento il bisogno di profeti,
spero l’avvento di cantori
di un nuovo umanesimo

che inneggino
alla sacralità dell’uomo
da altari che non escludano i diversi

e levino il canto oltre gli inganni
dei pulpiti servili
e delle tribune interessate,


oltre le verità indiscusse
che, se di verità si tratta,
son quelle nascoste

nelle pieghe dei guadagni.