Requiem

Nell’ora disadorna del dolore
il cuore, precipitando,
intarsia arabeschi di sangue
nei sussulti dell’anima.

Dio è morto, sì,
ed ogni giorno muore,
ma il sacro danza ancora
sui limiti delle cose.