A Vittorio Arrigoni

S’alza potente e vano
quest’alto grido agli dei
levato sul macello inumano.

Non ci spetta la nobiltà
delle nature animali
né tantomeno divine somiglianze!

Ma forte poggia il piede
su questa terra madre che instancabile
genera l’eterno ritorno.

Terrena è la nostra sacralità
che nega al cielo la discesa
dell’arroganza di dio.