A voi

Non ho che questi occhi
a vegliare lo stupore dei bimbi,
ostaggi di questi tempi desolati.

Non ho che queste mani
a reggere la fragilità dei vecchi
confinati ai deserti dell’anima.

Non ho che questo battito
per misurare in silenzio la distanza
tra il vivere e il morire.